3 MODI PER RISPARMIARE SULLE SPESE CONDOMINIALI

Condividi su:
Condividi su linkedin
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp

Le spese condominiali, talvolta, sono un argomento molto delicato; soprattutto quando si parla di come suddividerle! Ma quando si parla di risparmiare qualcosa si è sempre tutti d’accordo. In questo articolo vogliamo darti 3 suggerimenti per ottimizzare i costi del tuo condominio.

1.PROGRAMMARE LE MANUTENZIONI

In Italia la tendenza è quella di rimandare qualsiasi tipo di spesa (sia che essa sia relativa ad una infiltrazione, alla pulizia dell’impianto fognario o alla riparazione dell’ascensore etc.) e la causa di questo procrastinare,molto spesso, comporta danni importanti e spese improvvise. Programmando gli interventi che sai dovranno essere eseguiti da qui a 1, 2, 3, o 5 anni potrai ovviare a questi problemi. Potrai prevederne i costi futuri e organizzarti per accantonare da subito le cifre necessarie.

2.AGGIORNARE LA POLIZZA ASSICURATIVA CONDOMINIALE

Molte volte, le polizze condominiali (obbligatorie per legge) possono risalire a diversi anni addietro. Alcune potrebbero essere ancora molto competitive. Altre invece, potrebbero prevedere condizioni non più vantaggiose. Un consiglio è quello di rivedere la polizza condominiale assieme al proprio assicuratore di fiducia. Nel valutare il costo finale del premio, controlla sempre gli interventi coperti e i massimali, preferendo delle franchigie basse. Un importo basso di franchigia potrà farti risparmiare cifre interessanti anche in caso di sinistri lievi.

3.DOTARSI DI UNA MAIL PEC PERSONALE

L’amministratore è obbligato, per legge, a inviare le comunicazioni più importanti (Convocazioni, Verbali e solleciti di pagamento) utilizzando strumenti che diano prova dell’avvenuta consegna, come ad esempio le classiche raccomandate. Purtroppo, negli ultimi anni, il costo delle raccomandate è salito alle stelle e le comunicazioni obbligatorie da inviare possono essere molteplici. (nei casi migliori si parla di una spesa di 20/30 euro ad unità immobiliare) Grazie alla digitalizzazione, puoi dotarti di un indirizzo di posta elettronica certificata dove farti inviare tutte le comunicazioni condominiali. Potrai usare questo nuovo indirizzo, non solo per gli avvisi inerenti il condominio, ma anche per tutte le comunicazioni ufficiali in generale (es: disdette di contratti, comunicazioni con la pubblica amministrazione, etc.) Sul sito governativo dell’ AGID puoi trovare l’elenco dei gestori autorizzati a fornire questo servizio.  Alcuni di questi offrono un indirizzo PEC a meno di 10€ anno. Fidati, fai un indirizzo di posta certificata! Ti cambierà la vita! E renderai sicuramente il tuo amministratore un po’ più felice!

Condividi su:
Condividi su linkedin
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp

Dal blog